Sardegna da riconquistare

Villaggio_CampusUno splendido villaggio affacciato su di una laguna. Ricorda un campus all’americana. Se non fosse che appare privo di vita.

Sarà negli Stati Uniti? Forse sul Lago Michigan? No, è ovviamente in Sardegna. Ed è uno dei tanti beni militari in via di dismissione di cui (quasi) nulla si sa. Men che meno il suo destino.

Io stesso ne sono venuto a conoscenza per via indiretta. Grazie ad un’amica poetessa e mamma che c’è finita dentro seguendo i successi del figlio. E ne è rimasta sbalordita. Sbalordita dalla bellezza del luogo e dalle potenzialità delle strutture presenti. Poi me ne ha parlato un altro amico. Come capita in quelle strane coincidenze per cui dopo che senti per la prima volta parlare di una cosa subito quella stessa cosa, fino a un attimo prima sconosciuta, viene fuori in qualche altro discorso. Ha avuto la fortuna di poter usare una di quelle strutture per farci un corso di teatro.

Vale forse la pena discutere di quale futuro dare a questi come a tanti altri beni (un tempo militari) che come corpi addormentati attendono di riprendere (nuova) vita.

A proposito, sapete dov’è?

Franciscu Sedda
Segretario Nazionale Partito dei Sardi

3 comments for “Sardegna da riconquistare

  1. marco maria cocco
    5 Novembre 2014 at 12:25

    In quel villaggio, grazie ad un cugino il cui padre era colonnello dell’aeronautica, ho passato molte giornate della mia giovinezza: canoa in laguna, tennis nel bel campo circondato da eucalipti enormi, festicciole al circolo ufficiali.
    Si: un posto fantastico da recuperare e utilizzare in modo intelligente.

  2. Andrea
    19 Novembre 2014 at 9:32

    E’ il distaccamento Aeroportuale Elmas, alle porte della città di Cagliari.
    Le servitù militari sono una straordinaria risorsa che, se tornasse nella disponibilità dei sardi e venisse gestita con sapienza e capitali freschi, fuori dalle logiche contorte cui ci ha tristemente abituati l’italia, offrirebbero alla nostra terra inimmaginabili prospettive di crescita, una crescita sana e sostenibile a beneficio di tutti.
    Feci un post a questo proposito lo scorso marzo:

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203812767626585&set=gm.628862533830266&type=1&theater

  3. Francesco
    30 Novembre 2014 at 14:38

    Si può sapere dove è?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *