Richiesta di dimissioni di Stefania Chisu da Presidente della Commissione Pari opportunità RAS

di Franciscu Sedda
Segretario Nazionale Partito dei Sardi

Il Partito dei Sardi, a seguito del post pubblicato su Facebook dalla Presidente della Commissione Pari opportunità della Regione Autonoma della Sardegna, sig.ra Stefania Chisu, chiede le immediate dimissioni della stessa dal ruolo di presidente.

Le parole che abbiamo letto non solo offendono le donne e la società tutta ma evidenziano quanto non sia chiaro per la sig.ra Chisu l’obiettivo politico della commissione Pari opportunità che lei stessa presiede.
La sig.ra Chisu con l’uso di quei termini e di quelle parole – ampiamente riportate dalla testata online SardiniaPost – ha fatto emergere la sua inadeguatezza alla carica istituzionale che ricopre, in quanto ha utilizzato lo stesso linguaggio, le stesse forme di pensiero maschilista, che la commissione dovrebbe combattere ed eliminare: discriminazione di genere, volgarità, violenza verbale.

I social network oggi sono i mezzi tecnologici con cui la politica ha una possibilità in più per esprimersi. Non solo devono essere sfruttati al meglio, data la potenzialità massima di diffusione del messaggio, ma il loro uso deve essere, se non esemplare, quantomeno appropriato al ruolo che si ricopre, tanto più quando tocca tematiche sociali così delicate, tanto più in un momento in cui tutte le istituzioni stanno esercitando il massimo sforzo per contrastare fenomeni troppo diffusi come la violenza sulle donne e il femminicidio.

Anche per questo motivo il Partito dei Sardi ribadisce la richiesta di immediata remissione del mandato della Presidente Stefania Chisu.

Franciscu Sedda

Segretario Nazionale Partito dei Sardi