Il Partito dei Sardi chiede garanzie per il prosieguo del confronto sulla sanità

C’è da parte della maggioranza una volontà di ridiscutere questa riforma?
Il Partito dei Sardi chiede garanzie per il prosieguo del confronto sulla sanità.

DAL PARLAMENTO SARDO
NOTA STAMPA della seduta n. 247
Martedì 26 Settembre 2017 – Pomeridiana

A nome del Partito dei Sardi ha parlato l’onorevole Gianfranco Congiu, che ha premesso: «Rappresento una forza politica che ha un perimetro ed un orizzonte statuale applicando ogni giorno il principio che nessun sardo deve restare indietro. Crediamo nella perequazione, nel fatto che se non ci occupiamo di noi stessi nessuno lo farà per noi. Applichiamo questo credo a tutti i grandi processi legislativi e alle grandi riforme ed è con questa consapevolezza che abbiamo affrontato un cammino in commissione che ci ha consegnato una riforma certamente diversa rispetto al suo impianto iniziale.
Non è finita.
Abbiamo bisogno di certezze sulla effettività dei Pronto Soccorso, sul modello di Ospedale di Comunità, sul fatto che il sistema delle deroghe non venga vissuto come un privilegio per certo territori a discapito di altri e che vi siano certezze sui servizi erogabili dalla sanità privata.
Se lo schema di questo testo è aperto e non blindato, allora siamo sulla buona strada. Ma c’è da parte della maggioranza una volontà di discutere sino in fondo questa riforma? Mi impegnerò sino allo spasimo perché il confronto e l’impegno che sollecitiamo al presidente e all’assessore si traducano in atti migliorativi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *