Presentazione del nuovo “Sportello Lavoro”

Grande successo di pubblico alla presentazione del nuovo “Sportello Lavoro” tenutosi presso la sede di Cagliari del Partito dei Sardi da Dolores Leori con la partecipazione del Segretario Franciscu Sedda.
Partendo dai dati istat sull’aumento della disoccupazione in Sardegna sull’ulteriore decremento occupazionale femminile e giovanile specie nelle classi di età tra i 15 e i 34 anni e tra i 35 e i 49, si è analizzato il fenomeno complessivo …

Un’Assemblea Sarda per il Diritto a Decidere

di Franciscu Sedda
Del referendum d’indipendenza della Catalogna svoltosi il 9 di Novembre è stato detto tanto se non tutto. Viverlo in presa diretta, come singoli, come Partito dei Sardi, come rappresentanti della Nazione sarda, è stato esaltante. A distanza di giorni la cosa che risulta personalmente più toccante è il fatto di essere stati ringraziati costantemente per la nostra presenza e il nostro supporto.
“Grazie, grazie per essere venuti dalla Sardegna, grazie per essere qui” ci è stato detto da tante donne e uomini di Catalogna …

«Catalogna, il grande esempio»

da L’Unione Sarda 11 novembre 2014
PLEBISCITO PER L’INDIPENDENZA, ESULTA LA DELEGAZIONE SARDA
L’80,7 per cento ha detto sì all’indipendenza della Catalogna. Davanti ai seggi si sono presentati, organizzati in file perfette, oltre due milioni di votanti su 4,5 milioni di aventi diritto. Poco importa che il referendum sia stato bollato come illegale dal governo centrale di Madrid, e incostituzionale dall’Alta Corte spagnola.

Piccole buone pratiche

di Paolo Maninchedda
Ricorderete certamente il caso della signora di Sant’Elia a Cagliari che, perché malata, è prigioniera in un alloggio Area non adatto alle sue condizioni.
Avevo incontrato il marito in occasione della mia audizione nel suntuoso palazzo municipal di Cagliari.
Sono passati mesi.

Intervista a Franciscu Sedda (audio)

Ecco l’audio dell’intervista di oggi di Franciscu Sedda a Radiolina. Appuntamento a lunedì prossimo, sempre su Radiolina, il segretario del Partito dei sardi sarà in collegamento da Barcellona per un aggiornamento sull’esito del referendum.

Sardegna: ultima in innovazione

di Paolo Maninchedda
Purtroppo non siamo abituati al valore positivo degli scrutini, ma gli scrutini servono alla qualità.
Spesso la diciamo grossa sullo stato della ricerca e dell’innovazione in Sardegna. Ogni successo di un singolo ricercatore o di una singola azienda ci dà soddisfazione.

Sardegna da riconquistare

di Franciscu Sedda
Uno splendido villaggio affacciato su di una laguna. Ricorda un campus all’americana. Se non fosse che appare privo di vita.
Sarà negli Stati Uniti? Forse sul Lago Michigan? No, è ovviamente in Sardegna. Ed è uno dei tanti beni militari in via di dismissione di cui (quasi) nulla si sa. Men che meno il suo destino.

Eletto direttivo di Galtellì

Il Partito dei Sardi Galtellì, in data 24/10/ 2014 ha eletto il proprio direttivo: Patrizia Mameli Vedele coordinatore, Teodora Fenu e Tomaso Carai vice-coordinatori e Bardilio Fenu Mameli segretario.

Il lavoro per la costruzione dello Stato sardo prosegue con sempre più forza ed entusiasmo.

A Innantis!

Statale 128, la Regione incontra Provincia e impresa: con la documentazione completa strada aperta a fine anno

COMUNICATO Cagliari, 22 ottobre 2014 – L’Assessorato dei Lavori Pubblici ha chiesto da tre mesi alla Provincia di Cagliari la documentazione necessaria per procedere al collaudo del nuovo tratto della Statale 128 che consentirebbe di bypassare l’abitato di Senorbì e Suelli guadagnando almeno 15 minuti nei tempi di percorrenza della strada. Solo parte della documentazione, riguardante in particolare le prove sui materiali, è stata finora consegnata all’Assessorato.

Lo Stato italiano scelga come perdere

COMUNICATO di Franciscu Sedda
Davanti all’ennesima arroganza dello Stato italiano in materia di servitù militari – vedi il tentativo di reiterare per altri 5 anni la servitù (scaduta) su Santo Stefano – non si sa se dolersi o felicitarsi. L’ovvio fastidio per l’atteggiamento di uno Stato straniero che continua a trattare la Sardegna illegalmente, come fosse un possedimento coloniale africano..