Villagrande 10 anni dopo l’alluvione

Villagrande Strisaili 10 anni dopo l’alluvione
Il Consiglio comunale riunito in sessione straordinaria, pubblica.
Si ricorda il tragico 6 dicembre 2004 e le vittime. Si fa il punto della situazione con il Presidente Francesco Pigliaru e l’assessore dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda.

Fregature idrogeologiche: i danni subito, i soldi nel 2018. La Sardegna non ha parenti

di Paolo Maninchedda
Nell’epoca della realtà ridotta a Uno (Un pianeta, Un dio, Una madre, Un partito, Un Premier); nell’epoca del darwinismo istituzionale (la leale collaborazione tra le istituzioni nella Repubblica italiana è una solennissima cazzata.
L’Italia mette ferocemente Regioni e Comuni in gara tra loro e, secondo la presunta ferocia che a detta del barbuto inglese governerebbe la selezione della qualità nella natura e nella storia, la Regione/Comune che vince ha ragione di vincere perché è la/il migliore.

Comunicato IGEA

Il recente disegno di legge relativo ad IGEA proposto dalla Giunta Regionale con la Delibera n.48/34 del 2 dicembre avvia un percorso che sembra andare nella giusta direzione. Finalmente i lavoratori, anello debole di una catena già di per sé troppo precaria, potranno avere la certezza della retribuzione del loro lavoro, vedendo così garantito uno dei diritti fondamentali dei lavoratori.

Un impegno concreto per Igea

Il Partito dei Sardi, nell’esprimere totale solidarietà ai lavoratori Igea, intende sottolineare come sia ormai giunto il momento di dare una risposta definitiva a questa e alle altre numerose vertenze industriali ancora in atto.

Condizioni per la salute mentale di un assessore

di Paolo Maninchedda
Il cervello di un assessore di media intelligenza ha normalissimi tassi di tolleranza delle normali tensioni dell’azione di governo.
Poi accade che ci siano giorni in cui tali tensioni si concentrano tutte in una volta e allora l’assessore ha una sola via d’uscita: uscire, respirare aria fresca, camminare, preparare la cena per la famiglia e poi bersi un bicchiere di vino (buono) alla salute di tutti i guai del mondo.

Chi rovina chi? Altro che Piano casa, serve il Piano Cassa dopo la devastazione finanziaria

di Paolo Maninchedda
Ieri l’opposizione ha montato sul Piano casa una dura iniziativa comunicativa (Piano Casa trasformato nel passato nel Piano Gran Casino, con norme sul Paesaggio, sfondamento della fascia dei 300 metri, Piano alberghi Costa Smeralda, Piano GolfFinto-AlberghiVeri, Pale e Palle eoliche, uova fritte e zimino, perché, come la finanziaria, quella del Piano Gran Casino era l’unica legge che con entusiasmo di molti passava in Consiglio).

Tariffe speciali dalla Tirrenia

La proposta lanciata dal Partito dei Sardi per far applicare a Tirrenia un prezzo scontato sotto le festività, che andasse incontro alle esigenze dei nostri emigrati e del comparto turistico sardo, ha raggiunto un primo concreto risultato.
Grazie anche all’interessamento dell’Assessore ai Trasporti Massimo Deiana Tirrenia ha infatti previsto delle tariffe speciali sulle tratte Olbia-Civitavecchia, Olbia-Genova, Porto Torres-Genova per le partenze dal 5 al 9 dicembre.

Alcune precisazioni su acqua e associazioni onlus

di Paolo Maninchedda
Ieri ho chiesto alla Gestione Commissariale ex Ato di verificare la possibilità di modificare il profilo tariffario per l’acqua erogata alle onlus e alle associazioni di volontariato, che attualmente sono assimilate agli Enti Pubblici.
Questa la lettera.

Edilizia. News dalla Giunta regionale

“Le organizzazioni sindacali sanno perfettamente che le porte della Regione sono e saranno sempre aperte per discutere dei problemi dell’edilizia pur nella difficile situazione in cui una complessa normativa nazionale e la crisi economica pongono le istituzioni e le imprese”. Lo dice l’assessore dei Lavori Pubblici, Paolo Maninchedda, dopo aver appreso della manifestazione organizzata per giovedì ad Abbasanta per richiamare l’attenzione sulla crisi del settore edile in Sardegna.

In marcia per la diga

Il Partito dei Sardi pensa che sia giunto il momento di unire le forze per rendere evidente in modo forte e definitivo che cittadini, imprenditori e istituzioni del territorio vogliono che la diga di Monti Nieddu sia completata al più presto e che attorno ad essa possa nascere un nuovo modello di sviluppo dei territori circostanti.

Chi ancora oggi, con atteggiamenti strumentali, scorretti o addirittura offensivi, pensa di potersi sostituire alla volontà del territorio e agli interessi delle nostre popolazioni dovrà necessariamente ricredersi. Completare la diga non è un nostro capriccio

Per Roma il rischio idrogeologico della Sardegna è a Cagliari. Ovviamente parliamo di Abbanoa anche oggi. Toglieremo la cacca dal Cedrino

di Paolo Maninchedda
Il Ministero dell’Ambiente ha convocato per giovedì prossimo una riunione per il rischio idrogeologico delle aree metropolitane. Convocati per la Sardegna: Presidente della Regione, Direttore del Distretto Idrografico, Sindaco di Cagliari. Torpé? Non censita. Olbia? Non censita. Bitti? Non datur. Terralba? Non pervenuta ecc. ecc.
Sono i primi effetti dell’Area Metropolitana. Il luogo che ha più popolazione richiama, ovviamente e legittimamente, più attenzioni. Il resto del territorio? Un problema scaricato alla Regione.

Consiglio Provinciale di Sassari, approvata all’unanimità la mozione per la lotta contro il “Punteruolo rosso”

La mozione, che ha come primo firmatario Gavino Pinna del Partito dei Sardi, “impegna la Presidente della Provincia e l’Assessore all’Ambiente a proseguire il lavoro di disinfestazione sulle essenze in questione e a perseguire la lotta di prevenzione sulle palmacee al fine di scongiurare ulteriori danni, ed inoltre ad intensificare l’azione divulgativa e di informazione attraverso i media e gli organi di stampa affinché si venga a conoscenza delle corrette procedure agronomiche da adottare per il controllo e la lotta all’insetto in questione”.