Il Partito invita a votare EIA al referendum del 17 aprile

SISISIIl Partito dei Sardi invita i sardi ad andare a votare al referendum del 17 aprile. Andare a votare è esercizio di democrazia. Andare a votare quando il governo italiano dice di non farlo significa allenarsi a ciò che succederà davanti al nostro referendum d’indipendenza. Loro diranno di non votare, noi diremo ai sardi: «votate e scegliete in libertà cosa volete essere».
Sul merito, il Partito dei Sardi sa che il quesito non tocca immediatamente la Sardegna ma di fatto indica non solo una prospettiva di sviluppo ma anche una battaglia portata avanti per ribadire, davanti ai tentativi di accentramento statale in materia energetica, la volontà dei sardi di scegliere sovranamente il proprio futuro in materia di energia.
Perché, oggi come oggi, per noi sardi la vera domanda è: «chi decide dell’energia nel nostro sottosuolo e nel nostro mare?». E la risposta è: «Si, anzi Eia, decidiamo noi!».

Franciscu Sedda
Segretario Nazionale del Partito dei Sardi