Il Partito dei Sardi – Sassari sostiene il Comitato Genitori Bambini San Camillo per la continuità delle cure ai figli con disabilità complesse

“L’Assessorato alla Sanità e la Commissione Sanità della Regione devono occuparsi urgentemente del rischio che corrono i bambini con disabilità speciali in cura presso l’UONPIA del San Camillo (Sassari) di interrompere o limitare il loro percorso riabilitativo”.  Lo sostiene il Coordinatore territoriale del Partito dei Sardi, Ottavio Sanna,  il quale ha incontrato i rappresentanti del Comitato Genitori Bambini di San Camillo, preoccupati per la situazione del servizio riabilitativo offerto dalla Asl di Sassari. I genitori hanno appreso infatti che i contratti delle terapiste dell’UONPIA  (logopedia, terapia comportamentale, psicomotricità) non verranno rinnovati. Venendo a mancare ben 8 incarichi contrattuali, I 75 bambini attualmente in carico globale al servizio, resterebbero con due logopediste, 4 fisioterapiste, 1 neuropsichiatra infantile, un organico evidentemente insufficiente, che per la prosecuzione del servizio  dovrebbe essere completato con nuove terapiste, provenienti dalla graduatoria di un concorso per logopedista  della ASL di Olbia, le quali andrebbero a sostituire le figure che finora hanno operato a contatto con i bambini. I genitori del Comitato hanno spiegato a Sanna che venendo a mancare l’esperienza delle terapiste che già avevano intrapreso un lungo percorso con i bambini, fondato su una stretta relazione personale fra operatori e piccoli pazienti, di fatto si produrrebbe una brusca interruzione della terapia. I genitori hanno anche manifestato il dubbio che competenze e professionalità delle nuove terapiste possano non essere all’altezza del compito, vista la mancanza di titoli specialistici per l’abilitazione dei vincitori del concorso Asl.

Su iniziativa del Coordinatore territoriale Ottavio Sanna, il Partito dei Sardi  ha deciso di sostenere il Comitato di San Camillo, e già dalla prossima riunione della Commissione Sanità della Regione, il Consigliere regionale del Partito e membro della stessa commissione, Augusto Cherchi, porterà le istanze dei genitori del Comitato, sollecitando la continuità del servizio con il rinnovo dei contratti UOMPIA.

Ufficio Stampa Partito dei Sardi-Sassari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *