Una domanda al signor Onorato

Ho appena sentito l’intervista su Videolina all’armatore Onorato in cui ha dichiarato che il trasferimento di CIN-Tirrenia a Milano è per facilitare la fusione con Moby, che sarebbe difficile tenendo le due società separate a livello di sede legale. Fatto ciò la società tornerebbe in Sardegna. 

Ora o sono io che non capisco qualche passaggio o il signor Onorato vuole farsi beffe dell’intelligenza mia e di tutti i sardi all’ascolto. Pongo dunque al signor Onorato una semplice domanda (che spero gli rivolgeranno martedì, durante il previsto vertice, anche i rappresentanti delle istituzioni sarde): ma se il problema era unificare la sede legale di CIN e Moby, e se alla fine la sede deve tornare in Sardegna, non si poteva portare la sede fiscale di Moby in Sardegna invece che quella di CIN in Italia?

Perché così puzza tutto (e tanto) di bruciato e sembra proprio che il gettito fiscale che deriverà dalla fusione non lo si voglia lasciare in Sardegna e ai sardi. Che saranno pure buoni e pazienti ma non sono tonti e delle prese in giro italiane iniziano ad averne abbastanza.

Franciscu Sedda
Presidente Nazionale Partito dei Sardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *