Economia

Il silenzio dei vigliacchi

Se Tito Boeri dice che “quota 100” (la scelta del governo di mandare in pensione chi raggiunga cifra cento tra anni di contribuzione e età anagrafica) costa 100 miliardi in più di debito, Salvini dice: “Via Boeri dall’Inps“.
Se l’Ordine dei Giornalisti della Lombardia avvia un procedimento disciplinare contro Rocco Casalino, il portavoce del premier Conte, per le frasi violente usate verso i tecnici del ministero delle Finanze, il Movimento 5 Stelle dice: “Sciogliamo l’Ordine dei Giornalisti“. Se Rocco Casalino…

Rallenta la spesa reale delle famiglie: occorre un vero confronto con il governo italiano per aumentare i nostri poteri ed evitare che i nostri comuni muoiano

di Gianfranco Congiu

Istat: rallenta la spesa reale delle famiglie e si aggravano i divari territoriali.
Occorre un vero confronto con il governo italiano per aumentare i nostri poteri ed evitare che i nostri comuni muoiano.

Qualche giorno fa abbiamo alzato il sipario sugli effetti della “persecuzione fiscale” italiana in Sardegna. Ieri l’Istat ha reso noto che la spesa reale delle famiglie, nel corso del 2017, ha subito un preoccupante rallentamento. Dall’esame dei dati emerge che nel confronto tra città metropolitane, città non metropolitane e aree interne, i peggiori indicatori di spesa riguardano proprio le aree interne. Non c’è da stupirsi…

I nostri agnelli e quelli altrui. Compriamo sardo

Ieri sui social diversi pastori hanno postato foto dell’arrivo in Sardegna di agnelli vivi non sardi.
Nei centri commerciali delle città e nelle macellerie dei paesi diviene più probabile a Pasqua e a Natale comprare carne non sarda. La ragione è presto detta: noi produciamo agnelli prevalentemente sotto Natale, meno a Pasqua. In Italia si macellano poco più di 400.000 agnelli nel periodo pasquale e se ne importano altrettanti, perché il fabbisogno, in costante diminuzione, è di circa 800.000 capi. Una parte di queste importazioni raggiunge anche la Sardegna.
Come possiamo difenderci? Come possiamo aiutare chi alleva e vende in Sardegna?
Il Consorzio per la Tutela dell’IGP Agnello di Sardegna cerca di ripetere, da tempo, che dobbiamo stare attenti all’etichetta.
L’educazione alimentare dei sardi è una questione nazionale…

Sulla crisi dell’agricoltura ora occorre una soluzione certa e condivisa

«La strada scelta per mettere a disposizione i 45 milioni si dimostra impervia e tortuosa, al limite della praticabilità. Sconcerta leggere il richiamo al dovere civile del pagamento delle imposte quando la complessiva situazione di crisi dell’agricoltura è stata favorita anche dalla protratta indisponibilità, per le aziende agricole sarde, delle risorse e dei premi comunitari. Le calamità hanno fatto il resto. Per questa ragione proponevamo da giugno l’attivazione di voucher (per ripristinare le scorte di foraggio, fieno, mangimi, acqua) suggerendo poi, ad agosto e in piena crisi, di utilizzare la procedura connessa alla misura 5.2 del PSR dedicata, appunto, al ripristino dei fattori produttivi distrutti o danneggiati, mantenendosi quanto più possibile, all’interno di un quadro, per così dire, “risarcitorio” anche per abbattere il peso della imposizione fiscale.

A questo punto appare quanto mai urgente verificare e condividere tutti (Giunta, struttura tecnica, Commissione e associazioni) una procedura che non solo metta in sicurezza le risorse, ma soprattutto garantisca che le stesse arrivino all’agricoltura prima possibile».

Gianfranco Congiu, Augusto Cherchi, Roberto Desini, Paolo Dessì, Piermario Manca, Alessandro Unali

COMUNICATO Sanità. Il Partito dei Sardi sollecita un incontro bilaterale urgente con la Presidenza della Giunta

Il Partito dei Sardi, considerato l’imminente passaggio in aula della Legge sulla Rete Ospedaliera, ribadisce la necessità di un incontro bilaterale urgente per conoscere la volontà della Giunta in merito alle richieste avanzate nel documento della Direzione Nazionale del 19 settembre.
L’incontro sarà anche l’occasione per conoscere nel dettaglio i termini del passaggio della parte organizzativa della Qatar Foundation dal Bambin Gesù al Gemelli nella gestione del Mater Olbia.

Augusto Cherchi, Consigliere, Responsabile Sanità del Partito dei Sardi

COMUNICATO del Coordinamento di Sassari, Alghero e Porto Torres

Sebbene negli ultimi mesi si rilevino incoraggianti segnali di ripresa economica, la crisi che ha colpito da circa un decennio la Sardegna è ancora lontana dall’essere felicemente superata.

In particolare, il Nord-Ovest dell’Isola, attraversato da un profondo processo di de-industrializzazione nell’area di Porto Torres, che ha intaccato il livello occupazionale e favorito la triste piaga della disoccupazione, ha la necessità di mirate e congiunte politiche di sviluppo, che vadano oltre quelle “parziali” assunte dai singoli Comuni.

In questo contesto, il Partito dei Sardi si fa promotore di un asse politico sovranista e di centro-sinistra su scala provinciale che, in modo particolare, interessi il Polo Urbano compreso nel triangolo industriale Alghero – Sassari – Porto Torres.

Alla conquista del nostro mare

La Sardegna ha un valore aggiunto generato dal totale dei settori connessi all’economia del Mare pari a 1,6 miliardi di euro, il 5,3% del totale del valore aggiunto prodotto nel nostro territorio nazionale.
Il 91% dell’import-export della Sardegna viaggia via mare e l’isola risulta seconda nello Stato italiano, dopo la Liguria, per numero di posti barca e per posti barca oltre i 24 metri. Nei porti sardi è cresciuto del 4,7% nel 2016 anche il trasporto autoveicoli