Ambiente

Usi civici a Baunei: cosa ha fatto la Regione?

Il Gruppo consiliare del Partito dei Sardi ha presentato due interpellanze, una all’Assessore dell’Agricoltura e l’altra all’Assessore dell’Ambiente, sulla vicenda della concessione a un privato e della conseguente recinzione di un’ampia area dell’altipiano di Golgo – quella nota col nome di As Piscinas – a Baunei, soggetta a usi civici.
Si tratta di una vicenda delicata, una vicenda di diritto e di giustizia, nella quale il nostro consigliere comunale Stefano Orrù si è impegnato, certamente sostenuto dalla popolazione, ma come spesso accade in queste questioni, esponendosi personalmente per un diritto di tutti.

Un’occasione per l’autonomia energetica della Sardegna

I dati sulle domande presentate dicono che avevo ragione: circa 200 domande presentate. Richieste totali pervenute sulla misura dell’efficientamento energetico (Misura 4.1.1.) per circa 70 milioni e 30 milioni invece sulle reti (Misura 4.3.1). Invece le risorse stanziate, con grande scetticismo degli esperti del Por sulla reale possibilità di impegnare e spendere queste risorse, sono 18 milioni sull’efficientamento e 26 sulle reti. Accertato che avevamo ragione a chiedere una forte incentivazione dell’efficientamento energetico, adesso che il bando si è rivelato vincente anche nel chiamare capitale privato, ci auguriamo che la Giunta voglia stanziare le risorse per coprire interamente il fabbisogno. Sono soldi ben spesi, fanno risparmiare sulla spesa corrente, muovono investimenti e lavoro e, soprattutto, rendono la Sardegna energicamente più autosufficiente e ecosostenibile.

SICCITÀ E BUONE PRATICHE. La voce degli agricoltori

Il nostro intervento di qualche giorno fa sull’ottimizzazione dell’uso delle risorse idriche ha suscitato molte reazioni.
Dopo la testimonianza di Fausto Fulghesu, oggi ricevo e pubblico volentieri un contributo al dibattito che arriva da alcune imprenditrici agricole della Nurra.

Gianfranco Congiu
Capogruppo del Partito dei Sardi nel Parlamento Sardo

Il PdS rilancia la riforma del Corpo Forestale: «Il Consiglio discuta la proposta di riordino»

COMUNICATO STAMPA: Il Partito dei Sardi sollecita la riapertura del dibattito e chiede l’attivazione della Scuola di Nuoro.

Congiu: «Lo Stato paghi alla Sardegna l’utilizzo dei nostri agenti ambientali specializzati»

Aumento delle competenze e rafforzamento delle funzioni, apertura della Scuola di formazione di Nuoro, retribuzione del servizio che gli agenti sardi svolgono per conto dello Stato. Sono i punti cardine attorno ai quali il PdS chiede che sia rilanciato il dibattito sulla riforma del Corpo Forestale Ambientale della Sardegna, da troppo tempo arenatosi sulla semplice proposta di Legge presentata dalla Giunta Pigliaru e finora mai analizzata e discussa dagli organismi consiliari.