Carbonia: adesione di Marco Loi, il Partito dei Sardi entra in Comune

Oggi Marco Loi, consigliere comunale di maggioranza a Carbonia, ha pubblicamente annunciato e formalizzato davanti al Consiglio la sua adesione al Partito dei Sardi di cui porterà le istanze e le proposte nella massima assemblea cittadina.

Si tratta di un gesto di cui siamo molto felici, un gesto che nasce dopo un fruttuoso percorso di conoscenza reciproca e di lavoro condiviso che dura ormai da molti mesi.

Proseguendo questo comune impegno siamo certi che tanto le istanze di Carbonia e del Sulcis, dove agisce un coordinamento sempre più numeroso e qualificato, tanto quanto i progetti e le proposte del Partito usciranno rafforzate.

Come Marco scrive nella sua lettera di adesione, che pubblichiamo qui di seguito, ci ritroviamo intorno a un meraviglioso obbiettivo: quello di ridare la libertà ai sardi.

Per raggiungere questo obbiettivo siamo pronti a prenderci la responsabilità di governare la Sardegna, il Sulcis, Carbonia. È nei momenti difficili che si vede la stoffa di un popolo e della sua classe dirigente, capace di affrontare i complessi problemi quotidiani della nostra gente e delle nostre comunità tenendo lo sguardo alto verso l’orizzonte dell’indipendenza nazionale.

A innantis!

Franciscu Sedda
Segretario Nazionale Partito dei Sardi

 

Le ragioni per cui aderisco al Partito dei Sardi

Nella vita ci sono momenti in cui è necessario prendere delle decisioni chiare e nette che si pongono come momento di rottura rispetto al passato. Queste svolte sono rese improcrastinabili dalla situazione socio-economica che continua ad aggravarsi e a cui le forze politiche “storiche” non sanno porre rimedio. In questi tempi così difficili, in special modo per il nostro territorio, il Sulcis, e per l’intera Isola, è doveroso dare spazio, anche politico e di rappresentatività, a quelle istanze spesso tralasciate a causa di impalpabili “interessi nazionali” o addirittura internazionali. Il sistema economico deve necessariamente fare i conti con dinamiche continentali e l’Europa resta legge; questo ha causato una sofferenza di quelle comunità definite come “piccole”, “tipiche”, “periferiche” come la Sardegna, che più di altre hanno pagato il conto della globalizzazione. I governi statali si sono dimostrati sordi nell’udire il grido di dolore proveniente dalle provincie più remote. Questo ha prodotto, anche su base europea, una rinascita delle rivendicazioni indipendentiste e libertarie; pensiamo al “caso” scozzese oppure alla Catalogna in Spagna. Personalmente ritengo che sia matura la convinzione che bisogna ripartire dalle realtà locali per ricostruire un sistema di rapporti internazionali più giusto ed equo. Manca ancora, purtroppo, una coscienza di nazione capace di unire il popolo sardo, che al di là delle divisioni, possa lottare unito per raggiungere l’obiettivo della sovranità e dell’indipendenza. Aderisco al Partito dei Sardi perché ha questo meraviglioso obiettivo: ridare libertà ai sardi.

Marco Loi
Consigliere Comunale di Carbonia
Partito dei Sardi

 

1 comment for “Carbonia: adesione di Marco Loi, il Partito dei Sardi entra in Comune

  1. andrea crabu
    26 Novembre 2014 at 7:44

    Grande Marco, benvenuto tra noi, ed ora subito a lavoro, A INNANTIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *