Agenzia Sarda delle Entrate in finanziaria: il tempo è maturo

logo-small2È giunto il momento di istituire l’Agenzia Sarda delle Entrate. Secondo il Partito dei Sardi questo atto di sovranità, fondamentale per la Sardegna in quanto istituzione che vuole governare i processi e in quanto popolo che vuole riconquistare un presente di prosperità, deve compiersi subito fin dalla prossima finanziaria.
Alle prudenze di chi crede che i sardi non siano pronti a gestire una materia così complessa noi rispondiamo dicendo che le cose si imparano facendole, che l’autodeterminazione è esattamente una pedagogia della responsabilità, è il superamento delle paure ataviche dei sardi, è la volontà di sfidare se stessi a essere migliori, a acquisire nuovi poteri e gestirli al meglio per il bene della nostra terra, del nostro popolo, della nostra Nazione.
La Sardegna ha certamente bisogno di risorse ma prima ancora ha bisogno degli strumenti per gestire le proprie risorse, avendo certezza che non gli vengano sottratte indebitamente, avendo la possibilità di farle fruttare perché generino nuova ricchezza.
Noi non vogliamo elemosine da nessuno, né vogliamo dover continuamente rincorrere uno Stato “malu pagadori”. Noi vogliamo gli strumenti per non dover chiedere a nessuno ciò che è nostro.
Al pesce elargito, spesso quando già avariato, preferiamo una canna da pesca e una grande cassetta in cui mettere i nostri pesci non appena li peschiamo.
Per questo l’Agenzia Sarda delle Entrate va messa in finanziaria, va fatta subito, con tutte le competenze immediatamente attivabili e con l’impegno, in norma, a potare a termine nel più beve tempo possibile l’iter di trasferimento di tutte le competenze dallo Stato alla Sardegna, dando così piena attuazione all’articolo 9 dello Statuto.
Non si spaventino dunque i timorosi. Faremo le cose nei giusti modi e nei giusti tempi, dimostrando passo passo, ma con andatura sostenuta, che siamo in grado di farci carico di una così grande e così decisiva responsabilità.
Nessuno più degli indipendentisti del Partito dei Sardi sa quanto sarebbe fatale per l’autostima del nostro popolo fare male una cosa così importante per la nostra autodeterminazione come l’Agenzia Sarda delle Entrate.
Vale per questa grande battaglia un nostro splendido detto: “No est a si pesai kitzi, est a intzertai s’ora”. E così abbiamo sempre ragionato: non avere fretta ma cogliere il modo e il momento giusto per fare le cose bene. E l’ora giusta per iniziare a ribaltare a nostra vantaggio i rapporti fra l’Italia e la Sardegna è arrivata.

A innantis e bonas festas!
Franciscu Sedda
Segretario Nazionale Partito dei Sardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *