COMUNICATO. Il precariato nella Pubblica Amministrazione

15267663_10205715166157197_3046859478886429636_n

Il Partito dei Sardi persegue l’obiettivo di conoscere con esattezza il quadro generale del fenomeno del precariato della pubblica amministrazione in Sardegna.
Per rispondere a questa esigenza ha avviato un’indagine conoscitiva su questo fenomeno iniziando proprio dalle ASL sarde, considerando che la sanità (che consuma circa il 50% del bilancio regionale) ha un numero di occupati a tempo indeterminato ben valutabile (circa 22.000 persone), ma con difficoltà si conoscono i dati sul precariato.
Il 29 giugno 2016 il Partito dei Sardi ha presentato alle Aziende Sanitarie Locali e alle Aziende Ospedaliero Universitarie della Sardegna una richiesta di informazioni e di accesso agli atti volta ad acquisire le seguenti informazioni e i seguenti dati:

Partito dei Sardi: una rete di persone al lavoro per la propria gente

network-pds2

di Franciscu Sedda
In questi giorni il Partito dei Sardi è impegnato su molteplici fronti. La visita alla Baleari e il consolidarsi dei rapporti con il Governo della Corsica è parte di un lungo lavoro rivolto a creare una vera politica estera della Sardegna. Questa internazionalizzazione della Sardegna – dei suoi diritti e dei suoi interessi – promossa dal nostro Governo

Insieme

mediterraneo1

di Franciscu Sedda
«Insieme, in modo solenne, assumono la decisione di dare alla cooperazione tra la Corsica, la Sardegna e le Isole Baleari una dimensione strategica. La dimensione strategica permetterà alle tre Isole e ai loro rispettivi popoli, di promuovere i propri interessi comuni».
Inizia così il protocollo firmato dai Presidenti di Sardegna, Corsica e Baleari. E poi prosegue dettagliando le ragioni di un impegno comune e gli aspetti operativi per arrivare a risultati politici e sociali che diano ai tre popoli nuove opportunità di affermazione sullo scenario europeo: dal fondo strutturale per investimenti nelle isole in condizione di “perifericità”,

Sardegna, Mondo, 11 novembre 2016: ciò che dobbiamo essere, ciò che vogliamo fare

Senior man and baby holding the Earth in hands against a rainbow in spring. Ecology concept

di Franciscu Sedda
Una società in cui mariti bruciano mogli, maestri maltrattano bambini, amici vessano disabili, assistenti umiliano anziani, è una società senza futuro. È una società che non può produrre futuro. Una società che al massimo può produrre scuse – la crisi, l’Europa, gli immigrati, la politica, gli altri, sempre qualcun altro – per non fare i conti con i propri limiti.

Il Partito dei Sardi sulle scelte per la futura ASL Unica

salute

di Fransciscu Sedda
Il Partito dei Sardi prende atto delle scelte fatte in queste ore dal dottor Moirano. Com’era intuibile ciò che risulta da queste scelte è che nella sanità sarda pare non esserci neanche una persona sufficientemente capace, onesta, affidabile per rivestire uno dei ruoli apicali nella futura ASL Unica.
Come Partito dei Sardi lo avevamo previsto e oggi lo constatiamo: non c’è la volontà di investire sulle nostre competenze, di valorizzarle e farle crescere.

ASE: dal nulla al tutto in quattro mosse

flyer-new

di Franciscu Sedda
Raffaele Paci lo dice a parole sue ma lo dice*. E solo chi non vuole intendere può far peggio di un sordo. Le sue parole dunque vanno ben lette e comprese.
E non mi riferisco al fatto che Paci abbia collegato esplicitamente l’approvazione dell’ASE a “gli interessi del popolo sardo” da difendere e affermare. Cosa importantissima, anche perché Paci è il Vicepresidente della RAS e dunque della Sardegna. No, non mi riferisco a questo perché già m’immagino che chi prima chiedeva più enfasi patriottica a questo Governo oggi invece certamente lo tacerebbe di retorica. Mi riferisco dunque a ciò che Paci dice in merito all’operatività dell’ASE. All’operatività che si collega all’approvazione dell’Agenzia Sarda delle Entrate.

ASE. I nostri soldi nelle nostre mani. Mettiamo le fondamenta dello Stato Sardo

la-sovranita-cresce-smalll

di Franciscu Sedda

Il Partito dei Sardi saluta con grande soddisfazione l’approvazione della legge per l’Agenzia Sarda delle Entrate. Una legge che è mancata per settant’anni alla Sardegna. Una legge che è mancata nel momento dell’apertura della Vertenza Entrate nel 2006. Una legge che ancor più colpevolmente è mancata nella scorsa legislatura quando il centrodestra è riuscito ad ignorare la voce di 31.000 sardi e di decine e decine di amministrazioni che avevano firmato la proposta di legge popolare del Fiocco Verde.
Oggi i sardi hanno quella legge che così a lungo è mancata. Una legge importante, che mentre guarda lontano dà certezze per il presente.

Il Partito dei Sardi ha eletto il suo consigliere per l’Area Metropolitana di Cagliari

img

di Franciscu Sedda

Il Partito dei Sardi ha eletto il suo consigliere per l’Area Metropolitana di Cagliari e contribuito alla vittoria della lista della colazione di centrosinistra e indipendentista. A Paolo Schirru, consigliere comunale di Selargius, vanno i nostri più grandi complimenti e l’augurio di un proficuo lavoro per il bene dei cittadini della più grande area metropolitana della nostra Nazione. Un ringraziamento va anche all’intero Partito sul territorio, in primo luogo ai nostri consiglieri e alle nostre consigliere comunali, che con spirito di squadra hanno contribuito a questo risultato né facile né scontato. Nel consiglio metropolitano ristretto a 14 consiglieri il Partito dei Sardi c’è e c’è con le sue forze.

Giò Mura sull’incontro con gli imprenditori corsi

corsica-23-ottobre-2016

Caro Segretario,
Di ritorno dalla manifestazione di Ajaccio, organizzata dalla Comunità Territoriale Corsa, voluta dalla Associazione Popoli del Mare coordinata da Modesto Fenu e da Denis Luciani, con la collaborazione della Camera di Commercio Corsa, riferisco le mie impressioni, anche alla luce dell’articolo di stampa pubblicato su Corse Matin (v. immagine).
L’accoglienza degli imprenditori sardi che hanno presentato i loro prodotti è stata molto calorosa

Sardegna e Corsica continuano a crescere insieme. Delegazione Partito dei Sardi e dell’Associazione dei Popoli del Mare in Corsica

sardegna-corsica

Una delegazione del Partito dei Sardi, guidata da Modesto Fenu e Giò Mura, sarà in Corsica dal 21 al 24 ottobre per una serie di interlocuzioni politiche che culmineranno con un incontro con Gilles Simeoni, Presidente dell’Esecutivo corso, amico della Sardegna e del Partito dei Sardi.
Il lavoro politico della nostra delegazione si inserisce in una più vasta iniziativa promossa

Buon lavoro ad Andrea Caschili

image

Il Partito dei Sardi si felicita con Andrea Caschili, nostro Consigliere comunale e Assessore al Bilancio a Sarroch, per la sua elezione nella rosa di delegati ANCI che rappresenteranno la Sardegna in Italia. Ad Andrea va il nostro sostegno nell’importante compito di rappresentare anche in quel consesso i diritti e gli interessi della Nazione sarda e delle sue comunità.
Bonu traballu e a innantis!

Franciscu Sedda
Segretario Nazionale Partito dei Sardi

La protesta dei pescatori dell’Oristanese: una lezione di dignità

poligono-teulada

La vicenda dei pescatori dell’Oristanese riporta alla ribalta il tema dei difficili rapporti tra la nostra terra e il governo centrale.
Uno Stato centralista che sui temi “sensibili” dichiara unilateralmente di avere l’esclusiva (oggi la Difesa, ma domani la stessa sorte potrebbe toccare all’energia, alla portualità, alle grandi infrastrutture) non può che concepire il confronto come un rapporto tra “impari”, con la supremazia dell’uno verso l’altro e con il disconoscimento dei diritti che stanno alla base della protesta.

Fra i sardi, con i sardi, per i sardi. Cresciamo nel Parlamento sardo, crescono le sfide per la Sardegna

Destinazione-indipendenza-2

Da ieri il Partito dei Sardi ha un gruppo tutto suo all’interno del Parlamento sardo. Si tratta di un passaggio importante che aumenta la nostra libertà d’azione e con essa le responsabilità che ne conseguono.

Siamo pronti a farcene carico. Perché abbiamo preparato questo momento attraverso un lungo lavoro che oggi ci vede più forti nei numeri ma ancor prima in esperienza e capacità d’intervento. Sono dunque certo che Augusto Cherchi, Gianfranco Congiu, Roberto Desini, Pier Mario Manca sapranno rappresentare al meglio le istanze del Partito dei Sardi e della Nazione sarda. A loro va il nostro augurio di buon lavoro – e a Gianfranco Congiu, nuovo capogruppo, un ulteriore augurio per l’importante responsabilità – consapevoli che saremo più forti se ci sosterremo l’uno con l’altro, dentro e fuori il Parlamento sardo.